Materassi ad Aria

Le superfici antidecubito ad aria sono contraddistinte da una superficie che incorpora una serie di celle ad aria che si gonfiano e si sgonfiano tramite un compressore. Le diverse celle distribuiscono la pressione scaricando il peso della persona secondo un ciclo alternato che può variare, a seconda della tipologia del materasso antidecubito ad aria. Esistono infatti diversi modelli: a bolle, ad inserti longitudinali, a celle che operano secondo una sequenza 1:2, 1:3, equipaggiati di compressori, anche molto performanti, indicati per situazioni antidecubito molto complesse. A seconda del modello impiegato, l’inserto ad aria può richiedere la presenza di un materasso in schiuma, oppure può essere utilizzato direttamente sul piano rete del letto antidecubito. Alcuni fattori importanti nella scelta di un materasso ad aria sono: 1. Livello di rischio del paziente 2. Tipologia di funzionamento del compressore (facilità d’uso, possibilità di programmazione, ..) 3. Rumorosità del compressore 4. Gestione della terapia nell’arco delle 24h Il materasso antidecubito ad aria è particolamente indicato quando vi è la necessità di ridurre al minimo il carico nelle zone del corpo a maggiore rischio e quando il riposizionamento è limitato.